• English
  • Italiano

Guida turistica di Lanzarote, informazioni e consigli utili

La meravigliosa isola di Lanzarote

Situata nell'arcipelago spagnolo delle Canarie, al largo della costa del Nord Africa, a circa 90 km dal deserto del Sahara, Lanzarote è la meta vacanza ideale per sole, caldo, mare, relax e cultura.

Un'eterna primavera!

Lanzarore è situata alla stessa latitudine di Florida e Messico, le temperature raramente scendono sotto i 18 gradi e normalmente raggiungono e superano i 30 gradi anche nella stagione invernale.

Lanzarote vanta tre principali località turistiche, ognuna con una vasta gamma di alloggi, se siete alla ricerca di un hotel tutto compreso, appartamento vacanza o addirittura una villa privata di lusso. Ogni località ha delle splendide spiagge dorate, negozi, bar e ristoranti.

Forgiata dal fuoco circa 19 milioni di anni fa, Lanzarote è forse l'isola più insolita ed esotica delle Canarie, formata da enormi quantità di lava nera, una terra senza verde, il risultato di massicce eruzioni vulcaniche nel corso del XVIII secolo, che dà forma a un paesaggio straordinario che sembra quasi ultraterreno e dominato da colori forti come il nero ed il rosso che contrastano con blu ed il verde del suo bellissimo mare.

Il mare di Lanzarote

L'oceano che circonda l'isola di Lanzarote è stupendo e caratterizzato da colori unici e molto vividi. Questo mare turchese contrasta fortemente con la terra selvaggia e vulcanica dell'isola.

Alcune delle spiagge più belle dell'arcipelago delle Canarie si trovano appunto a Lanzarote. Degne di grande importanza sono le spiagge del Papagayo, delle riservate calette famose in tutto il mondo che si trovano sulla costa sud-ovest, anche se tutta l'isola è punteggiata da piccole baie con sabbie bianche, dorate oppure nere che accontentano i guisti di ogni visitatore. Di storica importanza a lanzarote è senza dubbio il turismo nudista e naturista che può essere praticato in libertà in moltissime spiagge dell'isola quali il Charco del Palo e la spiaggia del Mojon Blanco.

La montagna di Fuoco

Durante i secoli XVIII e XIX l'isola è stata colpita da grandi eruzioni vulcaniche. Masse di lava enormi hanno coperto un terzo dell'isola lasciandola bruciata e coperta di cenere.

Questa fu l'origine delle Montagne del Fuoco, un territorio dichiarato Parco Nazionale del Timanfaya nel 1974. Questa piattaforma di 200 chilometri quadrati di estensione è coperta da variegati tipi di resti vulcanici che danno uno spettacolo unico e apocalittico.

Un paesaggio insolito creato dalla furia di più di 300 vulcani che hanno vomitato fuoco e lava con rabbia insolita sopra l'oceano. Il parco della Montagna di Fuoco è uno dei più imponenti parchi naturali in Spagna e la più grande regione vulcanica delle Isole Canarie, essendo stata dichiarata Riserva della Biosfera dall'UNESCO nel 1991. Al visitatore sembra di essere su un altro pianeta, mentre attraversando il mare di lava pietrificata, estesi deserti di cenere vulcanica si arriva infine al Fire Mountain del Timanfaya, un luogo spettrale ed estremo, dove le crepe aperte e ancora incandescenti del vulcano emettono calore e dove la temperatura supera i 400 ° C, una visita indimenticabile e che lascia esterrrefatti.

E' possibile visitare questo bellissimo la to di Lanzarote con visite guidate giornaliere che raggiungono comodamente in pulman le bocche dei vulcani spenti e portano lo spettatore seduto con aria condizionata in mondo marziano ed infernale ...

Degno di grande considerazione è anche il ristorante del parco, dove squisiti piatti tipici e grigliate di carne vengono cucinate utilizzando il calore stesso del vulcano. Un'esperienza culinaria unica e impareggiabile.

La terra dei vini

Ai giorni nostri il paesaggio eccezionale di questa isola non rappresenta la caratteristica più rilevante. La vera cosa che colpisce è che la gente di qui sia riuscita a strappare e coltivare la terra arida, con pazienza, tranquillità e originalità. Gli agricoltori dell'isola utilizzano sistemi agricoli contro la siccità chiamati "sabbiato" che coprono la terra con un sottile strato di ceneri vulcaniche le quali lasciano il terreno sottostante protetto dal sole e aiuta a mantenere l'umidità costante. La popolazione, inoltre, utilizza dei particolari muretti nel vecchio terreno vulcanico ricoperto di lava. Questi circoli di pietre aiutano a conservare l'umidità e proteggono le piante dal vento costabnte (in particolare la vite) formando un paesaggio incomparabile in cittadine quali di La Geria, un simbolo della lotta dell'uomo contro la natura.

L'arte e la fantasia di César Manrique

Non possiamo lasciare Lanzarote senza nominare César Manrique, il grande artista locale e un vero amante dell'ambiente, che ha saputo creare paesaggi da sogno, spazi pieni di fantasia e armonia. Manrique ha catturato la bellezza arida e selvaggia di Lanzarote in innumerevoli opere che sono la gioia della popolazione e dei visitatori.

Lanzarote è un paradiso per gli appassionati di sport acquatici. Pesca, windsurf e le immersioni subacquee e le spiagge dell'isola sono qualcosa di unico e meraviglioso.

Per maggiorni informazioni visitate le nostre sezioni della Guida di Lanzarote

Sezioni della Guida Lanzarote

Spiagge

Guida turistica di Lanzarote - Informazioni e consigli

Attrazioni

Guida turistica di Lanzarote - Informazioni e consigli

Clima

Guida turistica di Lanzarote - Informazioni e consigli

Centri Turistici

Guida turistica di Lanzarote - Informazioni e consigli

Vita notturna

Guida turistica di Lanzarote - Informazioni e consigli

Shopping

Guida turistica di Lanzarote

Gastronomia

Guida turistica di Lanzarote

Storia

Guida turistica di Lanzarote